Amici Frasassi

Piccoli e semplici gesti quotidiani per avvicinare i nostri bambini al riciclo

31 maggio 2021

Insegnare ai bambini fin da neonati, attraverso il gioco e l’esempio, il rispetto per l’ambiente e la natura è molto importante. Possiamo trasferire anche ai più piccoli la giusta consapevolezza dei propri atteggiamenti e comportamenti, oltre ad educarli attraverso la creatività e i piccoli gesti quotidiani, strategie per assumere uno stile di vita ecosostenibile riducendo gli sprechi. 


Ecco come possiamo avvicinare i nostri bambini al concetto di riciclo e di ecologia attraverso piccoli e semplici gesti quotidiani e sostenibili.

Scegliere bottiglie in plastica riciclata

I bambini hanno una mentalità aperta e sono molto attratti dalle novità e dall’esempio. Quindi, per spiegare il ciclo e il riciclo dei materiali e dei rifiuti, basta dare poche e semplici informazioni teoriche e divertirsi con loro a mettere in pratica quanto spiegato. Mostriamo ai nostri bambini la diversa etichetta delle bottiglie d’acqua al 100% riciclabile come le nuove bottiglie Frasassi in Pet riciclato al 50%. Sono fatte con una plastica che, se non dispersa nell’ambiente, può avere una seconda vita dando origine a nuove bottiglie infinite volte.
E’ importante quindi insegnare già ai piccoli a riconoscere ciò che si può meglio riciclare e a farne un corretto uso, non disperdendo nell’ambiente, ma anzi avendone cura.

Preferire frutta e verdura di stagione per le prime pappe e non solo!

Per un futuro più green ed ecosostenibile, iniziamo già dalle prime pappe a scegliere ingredienti di stagione e a km0. Iniziare lo svezzamento con ingredienti locali, con frutta e verdura di stagione acquistata direttamente dal contadino vicino casa, se possibile, è un piccolo passo ma molto significativo!
Privilegiare la stagionalità degli alimenti significa avere cibo più gustoso, più buono, proveniente dalle nostre regioni.

                                 

Riciclare la carta con i lavoretti

Con i bambini possiamo introdurre piccoli gesti pratici, nella nostra vita quotidiana, riguardo alla tematica del riciclo.
A scuola, come a casa, il gioco e il disegno sono strumenti eccellenti per insegnare la raccolta differenziata ai bambini.
Ecco che allora le grandi scatole di cartone, prima di finire nella raccolta differenziata, possono ri - vivere all’interno della famiglia con un pò di creatività e di manualità. Le idee sono infinite, i nostri bambini hanno una creatività pazzesca se li coinvolgiamo nel progetto di riciclo.
Saranno entusiasti di avere un nuovo gioco, di poter creare qualcosa insieme a mamma e papà e impareranno da questi piccoli grandi esempi a salvaguardare l’ambiente.

Divertirsi con i giochi in legno

I giochi in legno non sono solo belli da vedere e da toccare ma sono indiscutibilmente più ecosostenibili! Sfatiamo il mito che siano anche più costosi: pensate un attimo a quanti piccoli giochi in plastica noi genitori buttiamo via frequentemente. Perché magari si rompono e diventano meno attraenti per i nostri figli. I giochi in legno invece, oltre ad essere molto più robusti, non passano mai di moda, non si rompono e possono essere riutilizzati dai fratelli, dai cugini e dagli amichetti.
Il riciclo è la forma di commercio più green ed ecologica ( anche economica) che possiamo insegnare ai nostri bambini fin da neonati!

Con tanti piccoli gesti quotidiani, noi genitori possiamo crescere dei piccoli grandi uomini  e donne che, nel futuro, potranno davvero fare la differenza per la salute del nostro Pianeta. E tra i tanti piccoli gesti, l’insegnamento a non sprecare l’acqua è uno dei più importanti. Vedremo presto come trasmetterlo ai nostri bambini!

 

Articolo a cura di Chiara Borioni

Blog: Mamma con Caschetto

Instagram: @mammaconcaschetto